Il Pilates si può riassumere con una concisa definizione: rieducazione al movimento corretto con un adeguato allenamento.

“Pilates” è il termine con cui viene chiamata questa particolare disciplina, dal nome del suo creatore Joseph PILATES, vissuto e attivo nel secolo scorso fino al 1968, anno della sua dipartita. Personaggio geniale ed eclettico, con un bagaglio di innumerevoli esperienze nel campo dello sport, J. Pilates volle creare un metodo di movimento con l'obbiettivo di rendere corpo e mente RESISTENTI ed EFFICIENTI.

Quindi tutti gli esercizi di questo metodo sono un “pretesto” per riacquistare un corpo dinamico, forte, elastico, capace di svolgere i propri compiti quotidiani senza impedimenti.

Certo! Il Pilates è una tecnica adattabile alle esigenze del cliente, pur prevedendo un programma comune di allenamento.

C'è comunque da fare un a distinzione tra sedute individuali o lezioni in gruppo: mentre nei corsi con più persone si segue un programma generale, anche se possono essere date delle modifiche degli esercizi a seconda delle possibilità dei clienti, le lezioni private- individuali vengono invece adattate per la persona che richiede il personal training, e quindi sono più indicati in caso di patologie particolari o per necessità di allenamenti per precisi scopi , ad esempio sportivi.

La scelta di quale proposta scegliere dipende dalle tue esigenze e dalle tue possibilità: se non hai particolari esigenze o condizioni fisiche limitanti, puoi scegliere le lezioni in gruppo, in cui, pur seguendo programmi “standard” di allenamento, otterrai comunque dei miglioramenti nella postura, nella flessibilità, nella forza e nella prevenzione ai dolori alla schiena e alle articolazioni.

I corsi in gruppo sono più economici, ma prevedono la frequenza in giorni e orari fissi, ovviamente, quindi dovrai trovare giorni e gli orari adatti ai tuoi tempi. Con le lezioni individuali o in coppia, puoi invece gestire i tuoi appuntamenti con più libertà, trovando un accordo con le istruttrici, e sicuramente la lezione individuale diventa una necessità in casi di patologie o problemi fisici che richiedono un'attenzione particolare e un programma di esercizi personalizzati. Inoltre nelle lezioni individuali o in coppia gli esercizi vengono proposti principalmente con l'ausilio dei macchinari, essenziali per un recupero del movimento funzionale.

Nel Matwork (mat=materassino work=lavoro) gli esercizi vengono eseguiti a corpo libero o con l'ausilio di piccoli attrezzi quali: i cerchi Pilates, i Roller, le fasce elastiche, pesi leggeri, palle di varie dimensioni. I movimenti prevedono soprattutto l'allenamento del baricentro, o come amava definirlo Joseph Pilates, della Power House, cioè addominali, zona lombare, bacino, e quindi gli esercizi hanno come obbiettivo principale il rinforzo di questa zona, per poter “liberare” il movimento delle altre zone del corpo: arti superiori e inferiori, spalle, collo.

Nella pratica del Pilates con i macchinari, con i quali per lo più si lavora utilizzando la resistenza data da specifiche molle, l'allenamento è più mirato per i vari distretti corporei, quindi gli esercizi favoriscono il rinforzo e l'allungo di tutta la muscolatura, o comunque l'esercizio può essere più specifico per le zone che hanno bisogno di maggior controllo, maggior potenziamento o distensione.